iPad Air: …fattore wow..?

Dopo quasi 48 ore di utilizzo del nuovo iPad Air, ecco le mie prime personali considerazioni.
Appena aperta la scatola ed estratto il nuovo iPad …wow! Il peso, colpisce subito il peso ridotto soprattutto se in fianco si ha l’iPad “old” (2a o 3a o 4a generazione) e si provano a tenere entrambi nelle mani. Questa forse è la maggior differenza ed il netto miglioramento rispetto al passato. Un peso che sicuramente si apprezza nell’uso in orizzontale quando si deve scrivere tanto.
Ma è più piccolo! Beh, non proprio visto che lo schermo è grande uguale (9,7 pollici). E’ più piccolo perchè la cornice del lato maggiore è più sottile rispetto agli “old”. Personalmente però penso si debba fare attenzione le prime ore nel maneggiarlo, perchè in verticale tenendolo in mano in certe posizioni si rischia di mettere le dita sullo schermo con conseguente attivazioni di eventuali gestures.
Subito lo guardo di profilo, è cambiato, meno smussato, l’alloggio della sim è stato spostato. Non mi sembra però più sottile. Ma i miei occhi sono stanchi e decido di appoggiarlo sul tavolo. Beh, in effetti è leggermente più sottile rispetto agli “old”, ma nessun fattore wow.
Apro la sim ed infilo la nuova nano sim che avevo fatto sostituire in precedenza (dalla micro sim della 3a generazione).

continua “iPad Air: …fattore wow..?”

Ebbene si, inizio anch’io con un blog

Salve a tutti. A dieci anni dall’apertura del sito www.lucacattaneo.net eccomi con una nuova sezione, il blog.

Da oggi inizio a creare queste pagine per condividere alcune mie esperienze fotografiche, per fornire suggerimenti sull’ottimizzazione dei files fotografici, per informare sulle novità, per discutere di nuove tecniche che ogni giorno vengono inventate o scoperte.
Il mondo cambia e sta cambiando anche in fretta, tutto si evolve ed anche nel campo fotografico il cambiamento è repentino, ma il piacere di immortalare un millesimo della nostra realtà, un frammento della vita che ci circonda così come è visto dai nostri occhi, rimane sempre un immenso piacere.
Anche l’evoluzione nel campo fotografico è continua: la camera oscura sta lasciando il passo alla “camera bianca” (leggi computer), i rullini fotografici stanno lasciando il passo ai files RAW (che nostalgia dei vecchi Kodachrome 64….), oggi è sempre più facile scattare una bella fotografia. Ma la linea di demarcazione che separa la bella fotografia dalla grande immagine che fa riflettere pensare meditare, la grande immagine da consegnare ai posteri, beh, quella linea c’è sempre.

Spero che i vari contenuti possano essere di volta in volta utili e che possano trovare il consenso di tutti i lettori.
A presto.